Pipe

Pipe BergamoScegliere la propria pipa, amarla, saperla fumare e farne la compagna di una vita: qui si ha la misura del grado di intimità, della vera passione che caratterizza la relazione tra il fumatore e questo piccolo oggetto di piacere.

Una relazione dove libertà, sensibilità, fantasia entrano in gioco, perchè l'amatore possiede sempre molte pipe, fra le quali elegge la prediletta a seconda delle situazioni.

Insomma: il contrario dell'automatismo, della schiavitù che rende la sigaretta soltanto una mania.

Esiste un'enorme differenza tra le varie abitudini al fumo: quello compulsivo e stressato della sigaretta e quello nobile e distaccato della pipa e del sigaro.

Fumatori di pipa e di sigaro da una parte e fumatori di sigarette dall'altra rappresentano tipologie umane diverse e opposte.

Mentre per i primi il rapporto con il fumo è piacere puro, per i secondi appare come uno dei tanti modi per scaricare le tensioni.

Con la pipa e con il sigaro si ha un rapporto voluttuario, mentre con la sigaretta si ha un rapporto di subordinazione. Si tratta di scegliere tra un fumo da inspirare e un fumo da assaporare. Il rituale con cui ci si accosta alla pipa è dominiato da uno stato di rilassamento, mentre il rapporto con la sigaretta è compulsivo, rivolto più a soddisfare una smania con l'epicentro nelle labbra che a costituire un rifugio del pensiero.

A differenza del fumatore di sigaretta, per il quale il fattore ciuccio è determinante, moltissimi amatori di pipa traggono quasi altrettanto piacere a toccarla e a contemplarla, che a fumarla (ed io fra questi). Anche spenta, anche vuota la pipa dà consolazione. La sua forma dove si uniscono il volume compatto del fornello e la linea slanciata del bocchino, suggerisce, già di per sè, un equilibrio che appaga lo spirito.

E se pure il sigaro si avvicina alla pipa, perchè anch'esso suscita nel fumatore una passione reale, la pipa soltanto raggiunge quella specie di magia o se si preferisce quell'anima, che negli oggetti viene infusa da due delle leggi umane più essenziali: l'amore e il tempo.

Chi sceglie di fumare la pipa si suppone sia un esteta che apprezza le opportunità di relax che questa offre e sappia godere del piacere di un buon tabacco non elaborato.

Personalmente, però, rifiuto fortemente l'immagine del pipatore presso la gente consistente nell'identificarlo in un vacuo e vanitoso personaggio che si dà un tono mostrandosi appeso al costoso oggetto, per distinguersi dal comune mortale; l'immagine di uno snob incartato nel rituale sofisticato della scelta, dell'accensione, del caricamento, del modo giusto di tirare, del rodaggio, della mania di non farla spegnere e di far durare la fumata.

Tutto ciò ha portato ad una genìa impegnata in discussioni inutili, a dibattere aspetti irrilevanti, a scontrarsi nelle preferenze.

Ciò allontana dal grosso pubblico, rende perplessi i potenziali pipatori di fronte alle decantate difficoltà di usare la pipa, scoraggia i principianti insoddisfatti per la qualità e il costo di pipe e tabacchi. In una parola: sta cancellando l'uso della pipa e, di conseguenza, sta mettendo in crisi la tradizione nazionale dei nostri produttori.

Allora, è bene togliere la corona della vantata abilità e competenza per fumare la pipa, smitizzandone il ruolo e l'aspetto e rivalutandone il gusto e un piacere tradizionale.

La pipa deve tornare ad essere quello che è sempre stata nei paesi dove il suo uso era ed è più diffuso: uno strumento senza pretese che consente di godere di momenti di serenità, spezzando il ritmo della vita frenetica.


Il "MAGICO MONDO" della pipa e dei suoi tabacchi. Antonino Campisi

Sono la pipa d'uno scrittore:
con questa faccia
d'Abissina o Cafra, si vede
che il padrone è un gran fumatore!

Se lui è pieno di dolore,
fumo come la capanna
dove si cucina
per il contadino che ritorna.

Come gli allaccio e cullo l'anima
nella rete azzurra e mobile
che sale dalla mia bocca di fuoco!

E che dittamo potente effondo
per affascinargli il cuore e guarirgli
lo spirito dalle fatiche!

 

Charles Baudelaire - (1821 - 1867) - "I fiori del male"

Дървени летви - колчета http://www.emsien3.com/letvi от ЕМСИЕН-3
Дюшеме http://www.emsien3.com/дюшеме от EMSIEN-3

Log In

Password dimenticata? / Nome utente dimenticato?